Roccavivara

Battista nell'anniversario di Marcinelle

"Una tragedia che deve farci apprezzare e rispettare il nostro lavoro, esserne orgogliosi, ma che deve anche accendere un faro sulla sicurezza che non può essere considerata un dettaglio, ma una priorità". Così il sindaco di Campobasso Antonio Battista nel 62/o anniversario della tragedia mineraria di Marcinelle, in Belgio, avvenuta l'8 agosto 1956; persero la vita 262 persone, in gran parte emigrati italiani, tra cui sette molisani. "Oggi è un giorno di commemorazione - osserva Battista - ma soprattutto di riflessione all'indomani di altre due tragedie in cui hanno perso la vita operai che rappresentano la parte più debole di un mondo che anche nel 2018 trascura la dignità di chi è costretto a piegarsi per sopravvivere. Il mio appello è rivolto alle istituzioni competenti, agli imprenditori, ai sindacati, alle associazioni di categoria, nella convinzione che progettare un mondo occupazionale moderno, sicuro, capace di dare dignità e un futuro ai nostri ragazzi è possibile". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie